Caciucco alla livornese

Non è una semplice zuppa di pesce, qui ci trovi dentro il paradiso! Non fare l’errore che ho fatto io per trent’anni, cioè associare le due cose. Mi trovavo vicino Livorno e mi son detto “ma si, andiamo a provare sto caciucco, vediamo che ha tanto di speciale”.. tutto! Mi sono ritrovato davanti un piatto quattro volte più grande della mia testa, dentro c’era tutto il mar tirreno con una grossa gallinella che spadroneggiava in cima! Appuntato i vari ingredienti riconoscibili, è partita in me la sfida nel trovare l’esatta ricetta per ottenere l’esatto gusto assaporato quella volta. Ci sono voluti diversi tentativi, ma alla fine ho chiuso il cerchio.

INGREDIENTI: pane toscano, concentrato di pomodoro, cipolla, carota, brodo di pesce, gallinella, totani, cicale di mare, cozze, triglie, prezzemolo, olio evo.

Dopo aver eviscerato gallinella, triglie e totani, sfliletta le triglie e taglia ad anelli i totani. In un pentolone fai bollire acqua, carote e cipolle tritate, testa e lische delle triglie. Nel frattempo fai aprire le cozze con un filo di olio evo, e trita il prezzemolo. Dopo trenta minuti di bollitura, spegni e filtra il brodo. Ora davanti a te hai tutto il necessario per procedere alla cottura del cacciucco. Brodo di pesce, filetti di triglie, gallinella eviscerata, anelli di totano, cicale di mare, cozze cotte, prezzemolo tritato e concentrato di pomodoro. Prendi una padella larga ed alta almeno quanto la gallinella, riempila per un terzo con il brodo e stempera dentro il concentrato di pomodoro. Fai sobbolire e aggiungici dentro la gallinella, i filetti di triglia e cicale di mare. Fai cuocere per dieci minuti ed aggiungi le cozze e gli anelli di totano. Cuoci per altri cinque minuti e completa, a fuoco spento, con il prezzemolo tritato. Disponi il pane toscano sul fondo del piatto e copri tutto con il ben di dio che hai in padella!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *