CUOCO A DOMICILIO

Come Cuoco a domicilio occuperò la tua cucina in maniera pacifica e temporanea. Tu mi chiami e io arrivo… ovunque! Cucino per cene tra amici, compleanni, addii al celibato/nubilato, o qualsiasi altro evento. Utilizzo prodotti IGP, DOP e PAT, tenendo conto della stagionalità di tutti gli ingredienti.

“Fatti delle domande e datti delle risposte”. Ok.

SPIEGAMI UN PO’, COME FUNZIONA STO CUOCO A DOMICILIO?

Semplicissimo: mi scrivi una mail a info@amaninude.it oppure un messaggio privato sui miei canali social (facebook e instagram) e mi spieghi cosa vuoi organizzare, dove (lavoro in tutta italia), quando e in quanti sarete. Tu dovrai soltanto indicarmi cosa NON POSSO UTILIZZARE in base ad intolleranze, allergie o gusti personali, a tutto il resto ci penso io. Ti invierò il mio preventivo in base al tipo di menù che vorrai (carne/pesce/vegetariano).

Per la spesa (che è inclusa nel prezzo totale del preventivo) me ne occuperò personalmente. Mercati rionali, botteghe e piccoli artigiani sono il mio pane quotidiano.

Per la preparazione utilizzerò le tue pentole e padelle, poterò con me solo i miei amici coltelli e accessori vari.

In sintesi: arrivo, preparo la cena, servo al tavolo, pulisco e riordino la cucina.

MA ESISTE UN LIMITE DI PERSONE PER CUI CUCINI?

No, parto da un minimo di due persone fino ad un massimo indefinito. Ho cucinato per più di cento clienti a servizio per due anni, vuoi che non riesca ad organizzarmi? Nel caso di grossi numeri, richiamo al servizio fidati collaboratori, ma parliamo dalle venti persone con servizio al tavolo.

AH, QUINDI POSSO CHIAMARTI ANCHE PER ORGANIZZARE UN APERITIVO IN PIEDI?

Certo che sì! Antipasti finger food, due primi caldi al vassoio ed un secondo, anch’esso al vassoio.

E INVECE COM’E’ STRUTTURATO IL MENU’ SERVITO?

Tre portate: antipasto, primo e secondo. La scelta di evitare dolci e vino è in segno di rispetto a favore di pasticcieri/e e sommelier. Non sono ne l’uno, ne l’altro. I menù che faccio sono il frutto di ricerche e studio di materie prime, abbinamenti pensati, provati e approvati!

PARLIAMO DI COSTI DAI.. DAMMI LA MAZZATA FINALE!

Allora.. il prezzo, per un’ insieme di cose, è superiore ad una normale cena al ristorante. So già cosa mi stai per chiedere: “Per quale motivo dovrei pagare una cifra maggiore e in più restare pure a casa?”. Te lo spiego subito, o meglio, ti spiego il perché una cena a domicilio costa più di una classica cena al ristorante. Ho lavorato per anni nella ristorazione, so come viene calcolato il prezzo da mettere sul menù e quali fattori vengono presi in considerazione. Per correttezza mi faccio i fatti miei, però posso dirvi che non centrano nulla con quelli di un cuoco a domicilio. Un cuoco a domicilio inizia a lavorare per te dal momento che va a fare la spesa e finisce dopo circa 12 ore. Ma prima della spesa c’è dell’altro. C’è il tempo dedicato alla ricerca di un particolare sapore, tra piccoli produttori e botteghe artigianali. C’è il tempo passato sui libri a studiare particolari tecniche e reazioni chimiche per ottenere un determinato risultato per poi proportelo. C’è il tempo impiegato a costruire un rapporto di fiducia con i fornitori (e parlo del rapporto consigli onesti/qualità). Il costo di una cena a domicilio è la somma della mia esperienza con il costo delle materie prime.

[Sono titolare di Partita Iva e registrato presso la camera di commercio artigiani come “Personal Chef”. Sono in possesso di regolare certificazione HACCP, valida su tutto il territorio italiano, in merito a “conservazione e igiene degli alimenti”.]

FacebookFacebook

FacebookinstagramFacebookinstagram