PENNARELLI SENZA GLUTINE

No, non è uno scherzo, l’hanno scritto veramente. Invito tutti quanti ad una breve ricerca su Google e verificare!

Potrei fermarmi qui, dirvi che penso sia tutta una grande fuffa e salutarvi. Non sono un esperto di marketing ma credo che non ci voglia un genio per capire quanto ci marciano le varie aziende dietro l’etichetta “senza”, eppure la trovo una mossa geniale, riesco a vendere a prezzi più alti l’assenza di qualcosa.

Sia chiaro che non voglio fare di tutta l’erba un fascio, fortunatamente la ricerca ha messo sul mercato prodotti realmente “modificati” che vanno incontro alle varie esigenze personali, quello su cui vorrei confrontarmi con voi è la reale esigenza di sottolineare l’ovvio. Personalmente, la trovo anche abbastanza offensiva come cosa. Ok guidare il consumatore alla scelta di un prodotto piuttosto che un altro ma che mi si venga a dire che in quel tipo di pane non sono contenute uova, più che una guida all’acquisto mi pare una presa per il culo.

Il problema, però, siamo sempre noi consumatori. Abbiamo a disposizione tutti i mezzi di questo mondo per informarci e crearci una propria idea riguardo cosa sia “buono” o “cattivo”, eppure ci trattano da ignoranti. Facendo questo lavoro, mi è capitato parecchie volte di confrontarmi con persone convinte che una dieta senza glutine faccia dimagrire, che il latte in età adulta crei più danni che benefici, che una dieta vegana sia la scelta più salutare… io le definisco “convinzioni senza fondamenta” perché sono notizie dette e ridette dai medie ma mai confermate da nutrizionisti o meglio ancora studi scientifici.

Prima di accanirvi contro il glutine (giusto per dirne uno), informatevi sull’argomento. Internet è pieno di articoli interessantissimi riguardo al mondo “senza” ma allo stesso modo è pieno di puttanate, quindi non fermavi mai davanti alla prima lettura e cercate di approfondire sempre di più l’argomento. Ricordavi che un consumatore informato è una piaga per la GDO che fonda le proprie strategie di marketing sull’ignoranza dei propri clienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *